Oscar, trionfa "Hurt Locker" con sei statuette

lunedì 8 marzo 2010 17:49
 

LOS ANGELES (Reuters) - "The Hurt Locker", film sulla guerra in Iraq, ha fatto man bassa di Oscar vincendo sei statuette -- inclusi i prestigiosi premi per il miglior film e per la miglior regia, quest'ultimo per la prima volta nella storia assegnato ad una donna.

Mauro Fiore, di origini italiane, si è aggiudicato il riconoscimento per la miglior fotografia nel film di fantascienza "Avatar".

Tra le altre statuette incassate dal lungometraggio drammatico di Kathryn Bigelow, quella per la miglior sceneggiatura originale (assegnata a Mark Boal) e quelle per il miglior montaggio e il miglior montaggio sonoro.

"Hurt Locker" ha battuto "Avatar" di James Cameron -- ex marito di Bigelow --, primo film di tutti i tempi per incassi con 2,5 miliardi di dollari.

"Non c'è davvero altro modo per descriverlo, è il momento di una vita", ha commentato Bigelow.

"Avatar" ha vinto tre Oscar, ma in categorie tecniche: oltre a quello per la miglior fotografia, quelli per i migliori effetti speciali e la miglior scenografia.

Tra le altre statuette assegnate:

- miglior attore protagonista: Jeff Bridges in ("Crazy Heart")

- miglior attore non protagonista: Christoph Waltz ("Bastardi senza gloria")   Continua...

 
<p>La regista Kathryn Bigelow alla cerimonia degli Oscar. REUTERS/Gary Hershorn</p>