Lavoro post maternità, Gi Group lancia il servizio Moms@Work

mercoledì 3 marzo 2010 16:42
 

MILANO (Reuters) - Gi Group lancerà l'8 marzo un servizio di intermediazione professionale dedicato interamente alle madri, nel tentativo di conciliare le necessità di flessibilità del mondo di lavoro e l'affermazione lavorativa delle donne al rientro dalla maternità.

E' quanto emerge da un comunicato diffuso dalla stessa Gi Group, che offrirà servizi di selezione e consulenza specificatamente per professioniste qualificate, per lo più attive nell'area amministrativa, nel marketing e nel product management.

Il progetto, denominato Moms@Work, è una risposta alle difficoltà incontrate dalle donne al rientro nel mondo del lavoro, situazione problematica soprattutto in Italia dove il 27,1% delle madri abbandona la vita professionale dopo la nascita di un figlio.

"Questo perché gli strumenti di flessibilità e conciliazione nel mondo del lavoro sono ancora poco conosciuti e utilizzati dalle aziende, che li percepiscono come un costo anziché un'opportunità", dice la responsabile del progetto Cecilia Spanu.

Il mercato del lavoro italiano, secondo Spanu, mancando di flessibilità perde quindi la possibilità di ricorrere a personale qualificato con inevitabili perdite per le aziende e per l'intero sistema economico.

"In realtà diversi studi internazionali dimostrano che le politiche di flessibilità lavorativa hanno un alto rendimento sugli investimenti (Roi) e riducono sensibilmente turnover e assenze dei dipendenti, migliorando quindi le performance aziendali", aggiunge Spanu nella nota diffusa oggi supportando l'idea che la mancata occupazione femminile impatti negativamente sulla redditività aziendali e, in generale, sull'ambiente di lavoro.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Kim Clijsters, tennista belga, diventata manifesto delle madri che lavorano. Foto d'archivio. REUTERS/Eric Vidal</p>