Tv, ok definitivo Cdm a decreto legislativo Romani

lunedì 1 marzo 2010 13:56
 

ROMA (Reuters) - Il Consiglio dei ministri ha approvato in via definitiva il decreto legislativo sui media televisivi.

Il provvedimento, tra le molte misure, riduce l'affollamento pubblcitario sulle televisioni a pagamento.

Secondo quanto spiega una nota del ministero dello Sviluppo, il decreto chiarisce poi che il regime dell'autorizzazione generale per i servizi a richiesta (diversi dalla televisione tradizionale, con palinsesto predefinito) "non comporta in alcun modo una valutazione preventiva sui contenuti diffusi, ma solo una necessità di mera individuazione del soggetto che la richiede con una semplice dichiarazione di inizio attività".

"Sono stati reintrodotti gli obblighi di programmazione per tutti gli operatori (compresa la pay-tv), nonché le quote di programmazione e di investimento previsti per la Rai e l'accorciamento dei tempi per l'emanazione del regolamento nel cui ambito dovranno essere fissate le sottoquote in favore della cinematografia nazionale, non solo per quanto attiene agli obblighi di investimento, ma anche di programmazione", continua la nota.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Il ministro dello Sviluppo economico Claudio Scajola. REUTERS/Alessandro Bianchi</p>