Emi vuole restare proprietaria degli studios di Abbey Road

domenica 21 febbraio 2010 17:20
 

LONDRA (Reuters) - La casa discografica Emi vuole mantenere la proprietà degli studi di registrazione londinesi di Abbey Road, resi famosi dai Beatles, anche se ha in corso contatti per rivitalizzarli. Lo ha detto oggi la stessa società.

Nei giorni scorsi, una fonte vicina alla situazione aveva detto a Reuters che la casa discografica stava cercando acquirenti per gli studi nella zona nord di Londra e stava parlando con alcune parti interessate, anche se non c'è alcun accordo imminente,

"Emi conferma che ha in corso discussioni preliminari per la rivitalizzazione di Abbey Road con terzi interessati e appropriati", dice la società in una nota, senza fornire dettagli.

Emi ha detto di essere impegnata in colloqui dal novembre 2009 per cercare di rinnovare gli studi, in perdita da anni, ma ha respinto un'offerta da 30 milioni di sterline.

"Riteniamo che Abbey Road debba restare di proprietà di Emi", ha detto la casa discografica.

Ieri il portavoce di Sir Andrew Lloyd Webber aveva detto che l'impresario teatrale britannico è "molto interessato" all'acquisto degli studi.

Abbey Road è diventato la mecca dei fan dei Beatles di tutto il mondo, che posano per le fotografie imitando la copertina del disco "Abbey Road" del 1969, che mostra Paul, John, George e Ringo attraversare la strada sulle strisce fuori dallo studio.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Graffiti sul muro del palazzo adiacente agli Studios di Abbey Road, foto d'archivio. REUTERS/Jas Lehal</p>