Trasporto aereo, Papa: dignità persona priorità, anche con crisi

sabato 20 febbraio 2010 15:49
 

CITTA' DEL VATICANO (Reuters) - La dignità umana va salvaguardata anche in tempi di crisi e terrorismo. Lo ha detto oggi Papa Benedetto XVI.

"E' importante ricordare che, in ogni progetto e attività, il primo capitale da salvaguardare e valorizzare è la persona, nella sua integrità", ha detto il Pontefice ricevendo in udienza dirigenti e personale dell'Ente nazionale per l'aviazione civile.

"Il rispetto di tali principi può apparire particolarmente complesso e difficile nell'attuale contesto, a motivo della crisi economica ... e della minaccia del terrorismo internazionale, che prende di mira pure gli aeroporti e gli aerei per attuare le proprie trame eversive. Anche in questa situazione occorre non perdere mai di vista che il rispetto del primato della persona e l'attenzione alle sue necessità, non solo non rendono meno efficace il servizio e non penalizzano la gestione economica, ma, al contrario, rappresentano importanti garanzie di vera efficienza e di autentica qualità", ha proseguito il Papa.

Parlando ai rappresentanti dell'Enac, Benedetto XVI ha detto che "l'odierno aeroporto appare sempre più specchio del mondo e 'luogo' di umanità, dove s'incontrano persone di varie nazionalità, culture e religioni... In questi anni, poi, l'aeroporto è diventato luogo dove migranti e profughi vivono vicende di attesa, di speranza e di timori per il loro futuro. Inoltre, si rivela sempre più consistente la presenza di bambini e anziani, handicappati e malati, bisognosi di cure e di attenzioni speciali".

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Papa Benedetto XVI prova il cappello di un pilota in occasione di un'udienza in Vaticano in cui ha ricevuto personale di Alitalia e dell'Enac. REUTERS/Osservatore Romano</p>