Smog, il 28 febbraio Nord chiuso a auto, alleanza contro polveri

venerdì 19 febbraio 2010 15:35
 

MILANO (Reuters) - Il 28 febbraio buona parte del Nord Italia sarà chiuso al traffico. Lo hanno deciso oggi i sindaci della Val Padana, come parte di un pacchetto di misure per combattere l'inquinamento che in questi primi mesi dell'anno ha già visto sforare oltre i limiti di legge la quantità di polveri sottili presenti nell'aria.

Durante la riunione dell'Associazione nazionale dei comuni italiani (Anci) che si è svolta oggi a Palazzo Marino a Milano, i sindaci hanno anche approvato una bozza di documento, che sarà presentata nella sua forma definitiva proprio domenica 28, in cui vengono definite le azioni che i primi cittadini hanno intenzione di intraprendere per limitare l'inquinamento.

Nasce così una "Alleanza dei sindaci contro le polveri sottili", come forma stabile di coordinamento e confronto sul tema con il governo.

Nel documento, i sindaci sottolineano come l'inquinamento richieda un "programma di interventi strutturali" su vasta scala e che le misure straordinarie come il blocco del traffico e le targhe alterne non possono rappresentare le uniche risposte.

Con la nuova alleanza, i sindaci si impegnano tra l'altro a "far scattare misure straordinarie, in condizioni di eccezionale persistenza di inquinanti in atmosfera", a disincentivare la circolazione dei mezzi inquinanti e a estendere le aree pedonali e le zone a traffico limitato.

L'impegno sarà anche per attuare un programma che promuova il risparmio energetico per gli edifici pubblici comunali e riorganizzare la rete del trasporto urbano.

L'alleanza chiede inoltre al governo di intervenire con norme che snelliscano le procedure per la gestione della mobilità, di emanare una legge specifica per attuare interventi strutturali a sostegno delle politiche urbane con il varo di un programma triennale che preveda la sostituzione dei mezzi pubblici inquinanti, e di permettere ai Comuni di investire "risorse escludendo dal patto di stabilità gli investimenti per la lotta ai cambiamenti climatici e per la riduzione delle emissioni inquinanti".

I sindaci chiedono inoltre che venga mantenuta oltre il 2010 la detrazione del 55% per gli interventi di "efficientamento energetico" degli edifici e di prevedere un incremento del premio per gli impianti fotovoltaici e per le città che mettano limiti ai veicoli inquinanti.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Immagine d'archivio di una citt&agrave; avvolta dallo smog. REUTERS/Daniel Aguilar (MEXICO CITYSCAPE POLITICS ENVIRONMENT)</p>