Occhiali per film 3D, ministero vigila su rischi salute

mercoledì 17 febbraio 2010 20:06
 

ROMA (Reuters) - Il ministero della Salute sta monitorando gli eventuali rischi derivanti dall'utilizzo degli occhiali 3D, che permettono di vedere film come il recente "Avatar" di James Cameron.

"La situazione continua ad essere monitorata da questo Ministero e dai Nas, che hanno già effettuato oltre 7.000 sequestri di occhiali 3D che presentavano etichettature irregolari", spiega il Ministero in una nota.

"In relazione alla segnalazione di problemi connessi all'utilizzo di occhiali 3D per la visione di spettacoli cinematografici ed in particolare all'eventuale pericolosità dei medesimi, il ministero della Salute ha provveduto ad interessare il ministero dello Sviluppo Economico per gli aspetti relativi alla Direttiva sulla sicurezza dei prodotti ed il Consiglio Superiore di Sanità per quelli connessi agli eventuali rischi neuro-oculo- vestibolari sulla salute umana", continua il comunicato.

Per quanto riguarda gli aspetti igienico-sanitari, legati all'eventuale riutilizzo di occhiali 3D, secondo il Ministero è indispensabile uno specifico protocollo di pulizia e di disinfezione, per evitare che possano diventare veicolo di contagio per infezioni all'occhio e alla cute e per infestazioni del capo come i pidocchi.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia