Sponsorizzazioni viste in calo 8,9% in 2010, ripresa in 2011

martedì 16 febbraio 2010 12:11
 

MILANO (Reuters) - Il mercato delle sponsorizzazioni in Italia continuerà a contrarsi quest'anno, anche se meno del 2009, tornando ai livelli di un decennio fa, per poi riprendersi nel 2011, con le società che continueranno a tagliare i budget per la comunicazione, puntando su eventi a immediato ritorno commerciale.

E' quanto prevede l'indagine predittiva "Il futuro della sponsorizzazione" realizzata da StageUp- Sport& Leisure Business e Ipsos, presentata oggi.

Gli investimenti complessivi nelle sponsorizzazioni si attesteranno entro il 2010 a 1,46 miliardi di euro, tornando sui valori del 1999, con una contrazione dell'8,9% rispetto al 2009, secondo l'indagine, giunta alla sua ottava edizione.

"Nel 2010 -- afferma in una nota Giovanni Palazzi, presidente e AD di StageUp -- la riduzione degli investimenti in sponsorizzazione colpirà in maniera generalizzata e decisa tutti i comparti (sport, cultura e spettacolo, sociale)".

L'indagine, che analizza le sponsorizzazioni nello sport, cultura e sociale, prevede un ritorno alla crescita nel 2011 attorno al 4-5%.

La flessione delle sponsorizzazioni nel 2010 sarà comunque inferiore al calo a due cifre registrato lo scorso anno (-10,4% sul 2008). Il valore del mercato italiano in milioni di euro passerà da 1,6 miliardi di euro del 2009 a 1,46 miliardi nel 2010.

In dettaglio, il comparto ha fatto segnare un calo più contenuto rispetto a quello dell'advertising che, nel 2009, è diminuito di oltre 15 punti percentuali.

Le ragioni principali della migliore tenuta del mercato delle sponsorizzazioni sono riconducibili principalmente a fattori strutturali, come i contratti pluriennali a valori bloccati già sottoscritti, specie in ambito sportivo, prima dell'inizio della crisi economica.

"E' giunto il momento che i progetti meritori -- in ambito sportivo e culturale -- vengano sostenuti dal settore pubblico, sia mediante finanziamenti diretti, provenienti dal centro o dalla periferia, sia attraverso l'introduzione di sgravi fiscali sugli investimenti sponsorizzativi", ha aggiunto Palazzi.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia