Olimpiadi, hockey: portiere Usa dovrà togliere slogan dal casco

martedì 16 febbraio 2010 08:21
 

VANCOUVER (Reuters) - Il portiere della squadra americana di hockey su ghiaccio Jonathan Quick dovrà togliere dal casco lo slogan "'Support Our Troops" (Sostenete le nostre truppe) perché questa viola le regole olimpiche che vietano la propaganda politica.

Lo Lo ha annunciato la federazione Internazionale dell'hockey.

Il portiere Ryan Miller, compagno di squadra di Quick, dovrà a sua volta togliere dal casco la scritta con lo slogan "Miller Time" (il momento di Miller), mentre il terzo portiere Tim Thomas ha già coperto col nastro adesivo una scritta che aveva sulla maschera.

"Informiamo la squadra americana ed i responsabili della sua attrezzatura che questa è una violazione delle regole del Comitato olimpico internazionale", ha detto a Reuters il portavoce della federazione hockey Szymon Szemberg.

Secondo la norma numero 51 del Cio, non sono permesse scritte con propaganda politica o pubblicità.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Un'immagine del casco del portiere della squadra americana di hockey Jonathan Quick. REUTERS/Shaun Best</p>