Fisica, raggiunta la temperatura più alta dai tempi del Big Bang

lunedì 15 febbraio 2010 19:00
 

WASHINGTON (Reuters) - Gli scienziati hanno prodotto la temperatura più alta mai registrata in un laboratorio, 4.000 miliardi di gradi Celsius, condizione in grado di distruggere la materia rendendola simile al brodo primordiale formatosi poche frazioni di secondo dopo la nascita dell'universo.

Presso il Dipartimento dell'Energia degli Stati Uniti a New York, gli scienziati hanno usato un enorme acceleratore lineare (conosciuto in inglese con il nome di "atom smasher") per provocare l'unione di ioni d'oro allo scopo di generare esplosioni ad altissime temperatura della durata di frazioni di secondo.

"La temperatura raggiunta è sufficiente a sciogliere protoni e neutroni", ha detto in conferenza stampa Steven Vigdor del laboratorio Brookhaven.

Lo scopo della ricerca è trovare piccole irregolarità che possano spiegare perché la materia si sia solidificata dal brodo primordiale.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia