Scandalo pedofilia, Papa e vescovi a Roma per trovare soluzioni

lunedì 15 febbraio 2010 15:53
 

Di Philip Pullella

CITTA' DEL VATICANO (Reuters) - Il segretario di Stato vaticano Tarcisio Bertone ha detto oggi ai vescovi irlandesi, a Roma per parlare con Papa Benedetto XVI dello scandalo pedofilia, che il clero che ha peccato deve ammettere il peso dei propri "atti abominevoli".

Il messaggio, diffuso durante il sermone di una messa celebrata a San Pietro, arriva all'inizio della due giorni di discussioni sulla crisi che porteranno vescovi e Papa a formulare una risposta alle rivelazioni degli abusi perpetuati da esponenti della Chiesa irlandese, dura scossa per la devota Irlanda.

"Sì, i temporali provocano paura, anche quelli che colpiscono la nave della chiesa con i peccati dei suoi membri", ha detto ai vescovi Bertone.

Il numero due della gerarchia vaticana ha anche detto che processi interni alla chiesa "sono naturalmente più duri e umilianti", specialmente quando "uomini della chiesa sono coinvolti in atti abominevoli".

Nella due giorni d'incontri verrà discusso un piano d'azione, con possibili ripercussioni su altri prelati irlandesi.

Incontri di questo genere non avvenivano da otto anni.

Benedetto, i 24 vescovi irlandesi e le alte gerarchie vaticane si incontreranno in tre sessioni di lavoro per rispondere all'oltraggio messo in evidenza dal rapporto Murphy.

Bertone dice che la pietà di Dio potrebbe "colmare l'abisso più profondo" ma purché "il peccatore riconosca la propria colpa in piena verità".   Continua...

 
<p>Papa Benedetto XVI oggi in Vaticano con i vescovi irlandesi. REUTERS/Osservatore Romano (VATICAN - Tags: RELIGION CRIME LAW)</p>