Royal Society britannica lancia ricerca sul futuro della scienza

lunedì 15 febbraio 2010 11:38
 

LONDRA (Reuters) - Una delle più antiche e prestigiose accademie scientifiche del mondo cercherà di tracciare una mappa del futuro della scienza e delle sue applicazioni in un nuovo studio di vasta portata.

La britannica Royal Society -- che esiste da 350 anni e che conta tra i suoi membri oltre 60 premi Nobel -- ha detto che le conclusioni dello studio dovrebbero aiutare le aziende, i leader politici e quelli accademici ad affrontare alcuni dei più pressanti problemi del pianeta grazie a una migliore comprensione della scienza, delle sue utilizzazioni e del suo impatto.

"E' venuto il tempo di valutare la mappa in costruzione delle forze scientifiche , come la collaboraizone tra scienza e tecnologia... sta evolvendo e come può essere imbrigliata per combattere problemi globali come la diffusione delle malattie, dell'inquinamento e il cambiamento climatico", ha detto il responabile dello studio, Chris Llewellyn Smith.

"Più paesi stanno investendo nell'abilità scientifica, la collaborazione internazionale sta crescendo e la sua natura sta cambiando", ha detto Llewellyn Smith in un comunicato diffuso oggi.

Molti membri della Royal Society hanno allargato la frontiera della conoscenza umana, come è il caso di Isaac Newton, Charles Darwin e Albert Einstein.

Llewellyn e il suo team analizzeranno i dati delle pubblicazioni e si confronteranno con scienziati e comunità internazionali per il nuovo studio. In particolare cercheranno di capire come le reti di collaborazione stanno cambiando il modo in cui la ricerca è condotta è finanziata, e perché ciò è importante, ha detto la Royal Society.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia