Olimpiadi, bronzo nello slittino a 36 anni per Armin Zoeggeler

lunedì 15 febbraio 2010 08:22
 

WHISTLER, Canada (Reuters) - Il tedesco Felix Loch ha battuto nello slittino olimpico in Canada il campione "che aveva battuto il campione", ieri, scrivendo ad appena vent'anni il suo nome nell'albo d'oro dello slittino olimpico.

E l'uomo da battere era l'azzurro Armin Zoeggler, giunto terzo all'età di 36 anni nella gara vinta da Loch a Whistler, diventato il più giovane vincitore della medaglia d'oro nello slittino individuale alle Olimpiadi.

Loch ha ricordato all'azzurro di quando era stato lui a metter fine al dominio di un altro campione della specialità, Georg Hackl, che Zoeggeler aveva battuto ai Giochi di Salt Lake City nel 2002, impedendo a quello che era soprannominato "salsiccia volante" di vincere il suo quarto oro olimpico consecutivo, e difendendo poi quattro anni dopo con successo a Torino la propria corona.

Per Zoeggeler il sogno di vincere un altro oro, eguagliando il primato di tre consecutivi, è svanito. Ma il bronzo significa che è salito sul podio di cinque Olimpiadi consecutive. E il futuro, ha detto, appartiene a Loch.

"Ha solo 20, è un grande talento. Se cercate il grosso nome del futuro dello slittino, smettete di cercarlo", ha detto ai giornalisti Zoeggeler, quasi sicuramente alla sua ultima Olimpiade.

Loch, il cui padre Norbert è il capo allenatore dello slittino tedesco, ha fatto quattro discese splendide e solo il suo connazionale David Moeller medaglia d'argento è giunto a un secondo da lui, in uno sport in cui le medaglie si decidono spesso sui centesimi e i millesimi.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Armin Zoeggler durante le prove della gara di slittino alle Olimpiadi di Vancouver 2010. REUTERS/Jim Young</p>