Formula Uno, Todt: nuovi team possono saltare prime tre gare

martedì 9 febbraio 2010 15:07
 

MILANO (Reuters) - Le nuove scuderie di Formula Uno potranno saltare le prime tre gare della stagione senza essere sanzionate. Lo ha detto oggi il presidente della Federazione Internazionale dell'Automobile Jean Todt.

Il direttore commerciale della Formula Uno, Bernie Ecclestone, ha già detto in diverse occasione di non credere che Us F1 e Campos possano essere pronte per il via del mondiale, previsto per il 14 marzo in Bahrein.

"Nell'ultima stesura dell'accordo Concorde c'è scritto che una scuderia può saltare tre gran premi", ha detto Todt durante una conferenza stampa a Parigi,

Sia la Us F1 che la Campos, due delle quattro new entry nel campionato di Formula Uno, hanno scelto uno solo dei due piloti che prenderanno il via al mondiale.

L'ex pilota spagnolo Adrian Campos ha manifestato la speranza di chiudere la sua coppia di piloti già in questa settimana, avendo già messo sotto contratto Bruno Senna, nipote del compianto Ayrton.

Tony Teixeira, direttore della serie A1Gp, aveva confidato a Reuters il mese scorso di essere in trattative per aiutare Campos, mentre la scuderia serba Stefan Gp ha già fatto sapere di essere pronta a sostituire chiunque non possegga i requisiti necessari per partecipare al campionato, potendo contare anche sull'appoggio di Ecclestone.

Todt, però, si è mostrato cauto sull'argomento.

"Se qualcuno mostrerà di non avere i requisiti, questo non significherà automaticamente l'ingresso di una nuova scuderia nel mondiale. La Fia dovrà decidere se sussistono le giuste credenziali", ha detto l'ex direttore della Ferrari.

Todt ha anche specificato che sarà alla guida della federazione solo per un mandato e ha espresso tutta la sua sorpresa per la decisione del tribunale di Parigi di revocare la radiazione all'ex direttore della Renault Flavio Briatore, dopo lo scandalo successivo al finto incidente del gran premio di Singapore del 2008.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Jean Todt, presidente della Federazione Internazionale dell'Automobile, in una foto d'archivio. REUTERS/Eric Gaillard</p>