India rinvia autorizzazione per melanzana Ogm, vuole altri test

martedì 9 febbraio 2010 14:13
 

di Bappa Majumdar

NEW DELHI (Reuters) - L'India ha sospeso l'autorizzazione al lancio della prima pianta geneticamente modificata, annunciando che adotterà un approccio cauto e attenderà il risultato di altri studi scientifici sull'impatto della nuova varietà di melanzana.

"La moratoria durerà fino a che tutti i test saranno stati effettuati con la soddisfazione di tutti", ha detto oggi ai giornalisti il ministro dell'Ambiente Jairam Ramesh.

Fino all'espletamento dei test, il paese dovrà costruire un vasto consenso sull'uso della tecnologia Ogm in un modo sano e sostenibile, ha aggiunto il ministro.

L'anno scorso un comitato governativo aveva dato parere favorevole all'introduzione di una melanzana modificata geneticamente, ma il governo ha annunciato che consulterà esperti e agricoltori prima di dare corso alle raccomandazioni.

"E' mio dovere adottare un approccio cauto, precauzionale", ha detto Ramesh.

I sostenitori degli Ogm affermano che le varietà modificate possono aumentare facilmente la produzione di cibo per il miliardo e 200 milioni di abitanti dell'India e anche proteggere gli agricoltori, visto che possono resistere agli eventi meteorologici e anche aumentare in modo significativo la produzione.

Chi si oppone invece dice che le sementi Ogm, come il "Bt Brinjal" in questione, possono rappresentare un rischio per l'ambiente e le per la salute pubblica, e debbono essere testati accuratamente prima di essere utilizzati in commercio.

Ramesh ha detto che numerosi paesi europei hanno vietato gli Ogm mentre la Cina, che incoraggia la ricerca in questo senso, è "estremamente cauta" nell'utilizzare i prodotti modificati.   Continua...