Ss Lazio, Alemanno teme effetto sulla Polverini da crisi squadra

martedì 9 febbraio 2010 12:44
 

ROMA (Reuters) - Il sindaco di Roma Gianni Alemanno si farà garante presso i tifosi della Ss Lazio che minacciano uno sciopero del voto alle prossime Regionali contro la candidata di centrodestra Renata Polverini per protestare contro la gestione della società da parte del presidente Claudio Lotito.

Nei giorni scorsi i tifosi hanno protestato contro i risultati negativi della squadra, scivolata nelle ultime posizioni della serie A di calcio, ricordando i buoni rapporti fra l'imprenditore Lotito proprietario, oltre che della squadra di calcio, di aziende di pulizie che operano anche con gli enti pubblici, e l'ex presidente della Regione Lazio Francesco Storace, esponente del centrodestra.

"Ognuno ha i suoi ruoli, ma farò di tutto perché si responsabilizzino gli amministratori [della Lazio] per abbandonare lo spettro della retrocessione. Dobbiamo avere due squadre in A; la retrocessione sarebbe inaccettabile", ha detto Alemanno ai cronisti a margine di un convegno dell'Unione industriali di Roma e dell'Assolombarda.

Quanto poi allo "sciopero del voto" alle prossime Regionali di fine marzo da parte dei tifosi, il sindaco di centrodestra della capitale ha risposto: "La Polverini ha una storia a sé, è espressione di una maggioranza di cui Storace è solo una minima parte, non si possono fare ragionamenti di questo tipo", aggiungendo però che si impegnerà sulla questione facendosi "garante presso i tifosi".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Claudio Lotito in foto d'archivio. REUTERS/Dario Pignatelli</p>