Usa,Super Bowl batte record telespettatori che resisteva da 1983

martedì 9 febbraio 2010 09:36
 

Di Jill Serjeant

LOS ANGELES (Reuters) - Il Super Bowl di domenica ha fatto stabilire il nuovo record di telespettatori alla National Football League e ha anche battuto la serie tv "M*A*S*H" del 1983 come programma più visto in assoluto, secondo i dati sull'audience diffusi ieri.

La scorsa domenica ben 106,5 milioni di americani hanno visto i New Orleans Saints battere gli Indianapolis Colts sui canali della Cbs, secondo i dati diffusi da Nielsen e dalla stessa Cbs.

Nel 1983, erano stati 106 milioni gli spettatori dell'episodio finale della serie tv "M*A*S*H".

Il precedente record, per il Super Bowl, era stato stabilito nel 2009, quando i Pittsburgh Steelers avevano sconfitto in finale gli Arizona Cardinals.

In un'epoca nella quale i programmi in diretta stanno sempre più perdendo spettatori, il Super Bowl è andato incrementando la sua audience negli ultimi quattro anni, giustificando la spesa di quasi tre milioni di dollari per uno spot di 30 secondi sostenuta dalle aziende.

Cbs ha fatto sapere che gli spettatori sono arrivati a toccare quota 114,1 milioni nell'ultima mezz'ora, sulle tre complessive di programmazione. In totale, il 68% dei televisori americani era sintonizzato sulla partita di football.

"Il Super Bowl rimane il principale evento televisivo dell'anno, ed è uno dei pochi programmi ancora in grado di attrarre il grande pubblico", ha detto Dave Thomas, presidente di Nielsen per i servizi ai clienti.

"La finale di quest'anno, poi, era una storia avvincente, con i New Orleans Saints, dati da tutti per sfavoriti, che hanno rimontato e battuto una potenza come gli Indianapolis Colts. C'è stato, perciò, un grandissimo interesse tanto per la partita quanto per gli stacchi pubblicitari, e tutta questa eccitazione ha reso possibile il risultato straordinario, in termini di audience, di domenica".

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>L'allenatore dei New Orleans Saints Sean Payton festeggia la vittoria nel Super Bowl. REUTERS/Jeff Haynes</p>