Iran: 10 giornalisti arrestati, totale sale a 55, dicono siti

lunedì 8 febbraio 2010 12:26
 

TEHERAN (Reuters) - Il numero totale di giornalisti arrestati in Iran è salito ad almeno 55, dopo l'arresto di 10 reporter negli ultimi giorni. Lo scrivono oggi alcuni siti riformisti.

Centinaia di persone sono state arrestate dopo le proteste di piazza seguite alle elezioni presidenziali del 2008, che per l'opposizione furono truccate. Un'accusa che il governo del presidente Mahmoud Ahmadinejad respinge.

Kaleme, il sito web dell'ex candidato presidente Mirhossein Mousavi, dice che nove giornalisti e un fotografo sono stati arrestati negli ultimi due giorni, portando il totale a 55.

Tra gli ultimi arrestati c'è anche Akbar Montajabi, assistente redattore capo della rivista "Iran Dokht", vicina a Medhi Karroubi, un altro ex candidato.

Parleman News, sito web della minoranza riformista in Parlamento, dice che una giornalista è stata arrestata ieri. Non è tra coloro che vengono indicati da Kaleme e non è chiaro se fa parte dei 55.

Giovedì prossimo cade l'anniversario della rivoluzione islamica del 1979, data che potrebbe rappresentare un'occasione per proteste più violente.

Otto persone sono rimaste uccise in scontri tra forze di sicurezza e sostenitori dell'opposizione il 27 dicembre scorso, nel più grave episodio di violenze seguite alle elezioni del 12 giugno.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>La bandiera iraniana. REUTERS/Morteza Nikoubazl (IRAN POLITICS)</p>