Toyota, scuse per richiami di auto in tutto il mondo

venerdì 5 febbraio 2010 19:00
 

NAGOYA, Giappone (Reuters) - Il presidente di Toyota Motor Corp, Akio Toyoda, si è scusato per i massicci richiami di auto in tutto il mondo, che hanno danneggiato la reputazione del gruppo giapponese.

Toyoda ha detto che annuncerà le misure sulla Prius non appena verranno decise e che formerà una speciale task force sulla qualità a livello globale.

"La commissione esaminerà la qualità di progetti, produzione, vendita e servizi Toyota", ha detto.

Il gruppo si sta rivolgendo ai media per mettere fine ai timori dei consumatori e Toyoda ritiene che la fiducia tornerà gradualmente negli Stati Uniti.

Il presidente della casa automobilistica ha detto che quando è entrato in carica, a giugno, la società "era in acque tempestose, senza strumenti di navigazione".

Toyoda ha garantito la collaborazione della società con le autorità Usa per l'indagine in corso.

"Le auto Toyota sono sicure", ha detto, aggiungendo che la ripresa è al secondo posto dopo la qualità.

"Stiamo facendo del nostro meglio per ricostituire la fiducia verso la società e chiediamo ai nostri azionisti di continuare a sostenerci con una visione di lungo periodo", ha spiegato ricordando il ribasso del titolo in borsa.

Il presidente della casa automobilistica non si era pronunciato sulla questione fino a oggi, con l'eccezione di una breve intervista con un media giapponese mentre era in Svizzera, e per questo ha subito forti critiche.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Primo piano di una Prius. REUTERS/Issei Kato (JAPAN - Tags: TRANSPORT BUSINESS ENERGY ENVIRONMENT)</p>