MotoGp, Rossi: motori più potenti? Motivazione per continuare

giovedì 4 febbraio 2010 14:08
 

LONDRA (Reuters) - Il campione del mondo di motociclismo Valentino Rossi ha detto che un'eventuale adozione nella stagione 2012 di motori più potenti potrebbe persuaderlo a continuare a correre in MotoGp.

Rossi ha aggiunto in un'intervista al suo team Yamaha in apertura del primo test di stagione in Malaysia che non è probabile un suo passaggio in Formula Uno, nonostante i recenti test in Ferrari.

"Sulla carta sono contento di tornare alle 1000 cc, perché mi piace più della 800 cc ed è più divertente da guidare", ha detto il 30enne relativamente al possibile cambio di regolamento della massima categoria.

Il pilota è stato meno felice per il cambio di regolamento che per il 2010 ha limitato a sei il numero massimo di motori per ciascun pilota, tentativo di contenimento costi che ha investito anche la Formula Uno.

Sul suo futuro in MotoGp, Rossi ha detto di stare "molto bene in Yamaha e quindi parlerò innanzitutto con loro. Poi vedremo".

Il contratto che lega Rossi alla Yamaha scadrà a fine 2010.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Valentino Rossi a Sepang. REUTERS/Bazuki Muhammad</p>