Olimpiadi, capo sicurezza: nessuna minaccia per Vancouver

giovedì 4 febbraio 2010 08:28
 

VANCOUVER (Reuters) - Il capo della sicurezza delle Olimpiadi invernali ha detto di non essere preoccupato per i Giochi di Vancouver, che dovrebbero consentirgli di restare nei limiti del budget, 850 milioni di dollari.

"Non ci sono assolutamente minacce note per i Giochi olimpici e parolimpici", ha detto ai giornalisti Bud Mercer in un briefing sui piani relativi alla sicurezza dei Giochi, che iniziano il 12 febbraio.

Circa 1.500 tra agenti di polizia, soldati e guardie private verranno impiegati a Vancouver e nella località montana di Whistler, in una della più vaste operazioni di sicurezza della storia del Canada, in gran parte finanziata dal governo federale.

"Credo, sulla base della situazione odierna, a meno che non intervengano cambiamenti interni o internazionali, che potremo restare entro i 900 milioni di dollari canadesi del budget", ha precisato Mercer.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Un polioztto alle Olimpiadi di Vancouver REUTERS/Chris Helgren/Files</p>