Cinema, "Winter's Bone" et "Restrepo" s'impongono al Sundance

domenica 31 gennaio 2010 11:25
 

PARK CITY, Utah (Reuters) - "Winter's Bone", il duro racconto di una adolescente alla ricerca del padre, e "Restrepo", un documentario di rara violenza sulla guerra in Afghanistan, hanno dominato alla 26ma edizione del Sundance, il festival del film indipendente.

Il primo, girato dall'americana Debra Granik, ha ottenuto il grand prix della giuria e il premio per la miglior sceneggiatura nella categoria commedia drammatica.

Il premio per il miglior documentario è andato a "Restrepo", di Sebastian Junger e Tim Netherrington, che descrive la vita quotidiana di un gruppo di soldati Usa in Afghanistan.

"Questo paese attraversa un momento molto difficile. Siamo al centro di due guerre. Se il nostro film può aiutare il paese a capire come uscirne, ne saremmo davvero orgogliosi", ha detto Sebastian Junger.

Il Sundance, organizzato dall'istituto cinematografico presieduto da Robert Redford, ha per vocazione quella di presentare i film realizzati al di fuori del circuito dei grandi studios hollywoodiani.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia