Calcio, doping: Mutu sospeso da Tribunale nazionale Coni

venerdì 29 gennaio 2010 16:52
 

ROMA (Reuters) - Il Tribunale Nazionale Antidoping ha sospeso Adrian Mutu, attaccante della Fiorentina trovato positivo a un controllo antidoping in occasione di Fiorentina- Bari dello scorso 10 gennaio.

Lo ha comunicato sul suo sito ufficiale il Coni, che successivamente ha reso noto che Mutu è stato trovato positivo anche dieci giorni dopo, in occasione del match di Coppa Italia contro la Lazio.

"Il Tribunale Nazionale Antidoping comunica che, vista la richiesta di sospensione dell'atleta Adrian Mutu presentata dall'Ufficio di Procura Antidoping, rilevato che l'atleta è risultato positivo all'analisi del primo campione, ha provveduto alla sospensione" del giocatore della Fiorentina.

Mutu è stato trovato positivo ai metaboliti della sibutramina durante un controllo antidoping eseguito in occasione della partita di campionato tra Fiorentina e Bari dello scorso 10 gennaio.

Riguardo a Fiorentina-Lazio, vinta dai viola per 3-2 e in cui il romeno segnò anche una doppietta, sul sito del Coni si legge che "nel primo campione analizzato è stata rilevata la presenza di metaboliti della sibutramina per Adrian Mutu, al controllo in competizione disposto dal Comitato Controlli Antidoping il 20 gennaio 2010 a Firenze".

Mutu era già stato trovato positivo, alla cocaina, nel settembre del 2004, quando indossava la maglia del Chelsea. In quell'occasione, l'attaccante fu licenziato dal club londinese e squalificato per sette mesi dalla Federcalcio inglese.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Adrian Mutu in foto d'archivio. REUTERS/Alessandro Bianchi</p>