Tribunale del Malawi nega il rilascio su cauzione a coppia gay

giovedì 28 gennaio 2010 19:57
 

LILONGWE (Reuters) - L'Alta Corte del Malawi ha rifiutato oggi di rilasciare su cauzione una coppia gay dalla prigione di massima sicurezza dove è detenuta da un mese, dicendo di aver negato la richiesta per la loro stessa incolumità.

La polizia ha arrestato Steven Monjez, 26 anni, e Tiwonge Chimbalanga, 20, alla fine di dicembre per essersi uniti in un matrimonio tradizionale. Sono stati accusati di pratiche innaturali e di atti osceni in luogo pubblico.

In Malawi l'omosessualità è un reato penale.

"Lo Stato ha paura delle possibili ripercussioni sui richiedenti viste le reazioni dei membri del pubblico che seguivano il caso in tribunale", ha sentenziato il giudice Rowland Mbvundula.

Il giudice ha fatto notare che il pubblico è stato ostile nei confronti dei due sin dall'inizio del processo. Questa è la seconda volta che un tribunale nega loro la scarcerazione provvisoria.

L'arresto e le successive analisi mediche hanno destato l'attenzione di attivisti ma anche di 34 membri del Parlamento britannico che si sono uniti all'appello di Amnesty International al rilascio senza condizioni.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>4 gennaio 2010. Steven Monjeza e Tiwonge Chimbalanga al tribunale di Blantyre. REUTERS/Eldson Chagara</p>