Mourinho deferito per sfogo dopo il derby

martedì 26 gennaio 2010 20:29
 

ROMA (Reuters) - L'allenatore dell'Inter José Mourinho e l'amministratore delegato e del club nerazzurro Ernesto Paolillo sono stati deferiti dal procuratore federale alla Commissione disciplinare per avere messo in dubbio la regolarità del campionato. Lo dice un comunicato della Figc.

Al termine della partita con il Milan vinta per 2-0 domenica sera, nonostante due giocatori nerazzurri espulsi, il vulcanico allenatore ha detto che "si è fatto di tutto per non farci vincere questa partita".

Mourinho ha aggiunto che il match gli aveva lasciato "uno strano sapore" in bocca. "Ho capito che non ci lasceranno chiudere il campionato in anticipo".

La Figc ha detto che il deferimento dell'allenatore e di Paolillo, che aveva messo in dubbio la neutralità della Lega calcio, è avvenuto "per avere espresso entrambi, mediante dichiarazioni pubblicate su organi di informazione, giudizi e rilievi lesivi di persone e di organismi operanti nell'ambito federale idonei a ledere direttamente o indirettamente il prestigio e la credibilità delle Istituzioni Federali, adombrando altresì dubbi sulla regolarità del campionato".

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia