eBook, in Italia solo 0,04% mercato. Esperto: "E' Colpa editori"

venerdì 22 gennaio 2010 16:22
 

di Massimiliano Di Giorgio

ROMA (Reuters) - In Italia il settore dei libri elettronici, insieme a quello dei cosiddetti audiobook, rappresenta solo lo 0,04% del mercato editoriale, secondo i dati dell'Associazione degli editori. E fino a oggi, dice un esperto, sono stati venduti circa 20mila lettori di eBook, senza tenere conto del popolare - almeno negli Usa - Kindle.

Ma le previsioni indicano per il 2010 uno aumento nettissimo delle vendite, fino a 40mila-50mila apparecchi. E anche gli editori italiani sembrano cominciare a ragionare sulla possibilità di lanciare una piattaforma italiana per gli eBook.

In America gli eReader - e in particolare quello di Amazon.com - sono stati i grandi protagonisti delle vendite natalizie, anche se il sito di vendite online non ha, come al solito, fornito numeri.

Secondo i dati forniti dall'Aie, Oltreoceano gli eBook rappresentano l'1,5% del mercato editoriale. Una nicchia, che però appare sconfinata se raffrontata alle percentuali della Penisola.

In Italia, dove il Kindle si può ordinare soltanto dall'ottobre scorso, il mercato dei titoli eBook è in crescita. Nei primi nove mesi del 2009, le vendite di libri elettronici sono salite del 61%, dicono i dati della Bruno editore, che recentemente ha annunciato di avere raggiunto la quota di un milione di eBook scaricati (in sette anni) dal proprio sito.

Ma l'impatto complessivo del settore sul mercato editoriale - che pure in Italia ha registrato l'aumento di mezzo milione di lettori in un anno, dice l'Aie - resta per il momento scarsissimo.

"Fino a oggi abbiamo venduto circa 20mila lettori di eBook di fascia consumer", dice a Reuters Antonio Tombolini, capo di Simplicissimus, la società che distribuisce praticamente tutti gli eReader venduti in Italia, tranne i Kindle.

"Paragonare il mercato italiano a quello americano è però ridicolo, perché al momento in Italia non c'è mercato, non ci sono praticamente titoli da comprare, a parte quelli in inglese e i grandi classici... Invece mi dicono che negli Usa si vendono 500mila libri a settimana solo per il Kindle".   Continua...

 
<p>Il lettore di libri digitali Kindle DX nel corso di una presentazione nel maggio 2009 a New York. REUTERS/Eric Thayer</p>