Anche Beyonce e Madonna al Telethon per Haiti

venerdì 22 gennaio 2010 09:23
 

LOS ANGELES (Reuters) - Anche le cantanti Beyonce e Madonna si sono unite al gruppo di star che darà vita oggi al Telethon "Hope for Haiti Now" a favore delle vittime del terremoto che ha devastato l'isola caraibica. E gli attori George Clooney e Leonardo DiCaprio hanno annunciato attraverso loro rappresentanti che doneranno ciascuno un milione di dollari per gli aiuti.

Beyonce sarà in scena a Londra e Madonna si esibirà da New York, nel corso della serata che verrà trasmessa dalle quattro principali emittenti televisive Usa, da dozzine di canali via cavo e su siti Internet.

In Italia, come informa sul proprio sito l'emittente Mtv, la maratona mediatica benefica si potrà rivedere su Mtv Italia domani alle 21 e domenica alle 16.

L'evento sarà anche diffuso in streaming dal vivo su siti come YouTube, Hulu e MySpace e su telefonini, alzando il numero dei potenziali donatori.

Mtv, che coproduce lo spettacolo, ha detto che la vasta collaborazione ne farà l'evento più diffuso nella storia dei Telethon.

A Londra saranno di scena Coldplay, Bono e il chitarrista degli U2 The Edge, con Jay-Z e la cantante Rihanna.

Clooney ospiterà l'evento da Los Angeles con esibizioni di Alicia Keys, Christina Aguilera, Justin Timberlake, Taylor Swift ed una session con Keith Urban, Kid Rock e Sheryl Crow.

Da New York, Wyclef Jean, nativo di Haiti, sarà affiancato da Bruce Springsteen, Jennifer Hudson, Mary J. Blige, Shakira e Sting.

Tra le star che hanno già dato un contributo per gli aiuti ad Haiti, Sandra Bullock, che ha donato un milione di dollari, Brad Pitt e Angelina Jolie, che hanno dato altrettanto, la modella Gisele Bundchen, che ha donato un milione e mezzo di dollari.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>18 gennaio 2010. Wyclef Jean, cantante nato ad Haiti, racconta in una conferenza stampa le condizioni in cui versa la sua patria. Wyclef prender&agrave; parte alla maratona prodotta da Mtv. REUTERS/Ray Stubblebine</p>