Musica, Ifpi: vendite globali dischi calate del 10% nel 2009

giovedì 21 gennaio 2010 14:54
 

di Kate Holton e Matt Cowan

LONDRA (Reuters) - Le vendite di dischi sono calate del 10% nel 2009 e sono crollate addirittura del 30% dal 2004, soprattutto alla luce della sempre crescente pirateria. Lo ha comunicato la Federazione internazionale dell'industria fonografica.

Nel suo rapporto annuale l'Ifpi ha comunque precisato che il 2009 ha avuto sviluppi positivi, con più di un quarto delle vendite complessive arrivate dal mercato digitale, segno ormai che l'industria ha studiato nuove modalità di vendita.

Ma il tasso di crescita è diminuito negli ultimi anni, e le vendite registrate su canali come iTunes di Apple e Spotify non hanno fermato l'emorragia provocata dal download illegale.

Le vendite sul mercato digitale sono cresciute del 12% lo scorso anno, fino a raggiungere quota 4,2 miliardi di dollari, in calo comunque rispetto al 25% del 2008 e al 30% del 2007.

Il dato complessivo delle vendite di dischi fa segnare un calo del 10%, se non di più, superiore al calo del 7% del 2008 e all'8% del 2007.

"Complessivamente, le vendite globali di dischi nella prima metà del 2009 sono calate del 12%, e la proiezione sui 12 mesi è più o meno uguale", si legge nel rapporto dell'Ifpi.

I paesi più colpiti dalla pirateria sono quelli nei quali le vendite sui circuiti digitali ancora non sono decollate. La Spagna, per esempio, ha fatto registrare un calo del 17% nel 2009, con il mercato che si è ridotto di un terzo rispetto al livello del 2001.

Il Giappone ha fatto registrare ricavi piatti nel digitale nella prima metà del 2009 e un calo del 20% delle vendite di cd, a causa della crisi economica e della pirateria mobile.

Complessivamente, sono 400 i servizi musicali autorizzati disponibili in tutto il mondo, con un'offerta globale che si aggira sugli 11 milioni di brani. Nonostante questo, secondo i dati Ifpi, il 95% della musica scaricata sui pc di tutto il mondo nel 2009 proviene da fonti illegali.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Distruzione di Dvd e Cd pirata in una foto d'archivio. REUTERS/Enrique Castro</p>