Salute, ridurre il sale può salvare migliaia di vite all'anno

giovedì 21 gennaio 2010 10:28
 

BOSTON (Reuters) - Ridurre di 3 grammi l'assunzione giornaliera di sale può contribuire a prevenire fino a 66.000 ictus, 99.000 attacchi cardiaci e 92.000 morti negli Stati Uniti, e si risparmierebbero 24 miliardi di dollari all'anno in costi per la salute.

E' quanto emerge da un nuovo studio dell'Università della California, secondo cui i benefici per la popolazione Usa sarebbero paragonabili a ridurre il fumo del 50%, abbassare significativamente il tasso di obesità e fornire virtualmente a tutti farmaci anticolesterolo per prevenire gli attacchi cardiaci.

Il sale, che contribuisce ad aumentare la pressione sanguigna e le malattie cardiache, è esageratamente usato negli Stati Uniti, con il 75-80% che arriva dal cibo pronto. Gli uomini ne consumano in media 10,4 grammi al giorno e le donne 7,3. Il suo uso sta aumentando

In un commento sul New England Journal of medicine, dove lo studio è stato pubblicato, i dottori Lawrence Appel e Cheryl Anderson della Johns Hopkins University di Baltimora sostengono che il nuovo studio potrebbe addirittura aver sottostimato i benefici. La riduzione del sale potrebbe infatti aiutare anche i bambini e ridurre inoltre il rischio di tumore allo stomaco, problemi ai reni e osteoporosi.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Salina in foto d'archivio. REUTERS/Phil Noble</p>