Charlie Sheen cerca riconciliazione con la moglie malata

giovedì 21 gennaio 2010 10:26
 

LOS ANGELES (Reuters) - Un giudice del Colorado ha concesso ieri all'attore Charlie Sheen il permesso di visitare la moglie malata per la prima volta dopo la violenta litigata di Natale.

L'ordinanza del giudice ha seguito il ricovero di Brooke Mueller, moglie dell'attore, in un ospedale di Los Angeles nel reparto di terapia intensiva per febbre alta e per un sospetto di polmonite.

Sheen, 44 anni, è stato arrestato il 25 dicembre ad Aspen, rinomata località turistica nel Colorado, dopo che la Mueller aveva riportato alla polizia che il marito l'aveva minacciata di morte puntandole un coltello contro. In quell'occasione, il giudice gli aveva anche vietato qualsiasi contatto con la moglie.

L'attore è invece andato in ospedale per assisterla, dando adito alle voci che vogliono una riunione della coppia.

"Lei vuole riprendere la sua vita, tornare dal marito e dai figli", sembra che abbia detto al New York Daily News Yale Galanter, avvocato della Mueller.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Charlie Sheen nella foto diffusa dalla Polizia di Aspen. REUTERS/Aspen Police Department/Handout</p>