New York, giudice: processo per presunta estorsione a Letterman

mercoledì 20 gennaio 2010 10:09
 

NEW YORK (Reuters) - Un giudice di New York ha deciso di non archiviare il caso contro un produttore tv accusato di aver tentato di estorcere 2 milioni di dollari a David Letterman per tacere le relazioni sessuali del conduttore con alcune sue collaboratrici.

Il giudice della corte suprema dello stato di New York Charles Solomon ha respinto la richiesta dell'avvocato del produttore di chiudere il caso.

Robert Joel Halderman, 52 anni, produttore del programma della Cbs "48 Hours", è stato incriminato dal grand jury in ottobre e si è dichiarato non colpevole di tentata appropriazione indebita.

Letterman ha ammesso nel suo programma sulla Cbs "Late Show with David Letterman" di aver fatto sesso con donne che lavoravano per lui al programma, dopo aver ricevuto un pacco in cui si minacciava di rivelare i dettagli delle sue relazioni.

L'udienza è stata aggiornata al prossimo 9 marzo. Se condannato, Halderman rischia un massimo di 15 anni di carcere.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Robert Joel Halderman in una foto d'archivio. REUTERS/Steven Hirsch/Pool</p>