Il 2010 sarà l'anno della tv, e-reader in difficoltà, dice Tmt

martedì 19 gennaio 2010 12:42
 

Di Kate Holton

LONDRA (Reuters) - Sarà sempre la televisione a dominare il mondo dell'intrattenimento nel 2010, mostrando di avere ancora più appeal rispetto ai quotidiani e alla loro "reincarnazione" digitale, gli e-reader, che potrebbero vivere invece un anno difficile. Lo si legge in un rapporto pubblicato oggi.

Secondo il rapporto "Deloitte 2010 Tmt Predictions", la tv e il suo palinsesto fisso rimarranno un elemento centrale dell'intrattenimento popolare, nonostante la crescente volontà da parte del pubblico di guardare i programmi preferiti quando vuole.

Queste previsioni sorprendono perché smentiscono quelle di molti analisti che prevedevano il boom dei nuovi dispositivi digitali anche come sostituti della tv, proprio perché in grado di garantire all'utente la possibilità di guardare il programma nel momento preferito.

Ma secondo Deloitte il sistema di programmazione tradizionale di tv e radio sembra essere ancora più che sufficiente per gli utenti.

Se le previsioni dovessero rivelarsi corrette, sarebbe una decisa spinta per i broadcaster che hanno visto le entrate pubblicitarie calare negli ultimi due anni a causa della recessione globale.

IL POTERE DELL'UTENTE

"Noi stimiamo che gli utenti godranno del 90% dei contenuti video e dell'80% dei contenuti audio tramite i mezzi di comunicazione tradizionali", si legge nel rapporto.

"Nonostante la proliferazione di dispositivi come i registratori digitali, di tecnologie come il pay-per-view, la televisione on-demand, il podcast, e i servizi musicali online, noi crediamo che prevarranno ancora i media tradizionali".   Continua...

 
<p>L'e-reader di Amazon Kindle. REUTERS/Dani Cardona</p>