Cinema, "Avatar" e "Hangover" trionfano ai Golden Globe

lunedì 18 gennaio 2010 08:41
 

BEVERLY HILLS, Usa (Reuters) - Dopo il successo ai botteghini Usa, "Avatar" e "The Hangover" ("Una notte da leoni" il titolo in Italia) hanno trionfato anche ai Golden Globe Award consegnati ieri nel corso di una cerimonia segnata da toni sobri in omaggio alle vittime del terremoto ad Haiti.

Il film d'azione ed avventura in 3-D "Avatar", i cui effetti speciali hanno meravigliato critici e appassionati contribuendo a fargli incassare 1,6 miliardi sinora a livello mondiale, ha vinto i premi di miglior film e miglior regia, con il regista di "Titanic" James Cameron.

"Il 3D è il futuro", ha detto Cameron ai giornalisti nel backstage. "L'unica cosa che 'Avatar' può fare grazie al suo successo, specie con i critici, è permettere ad altri registi di pensare al 3D".

Tra gli attori, nei fim drammatici Sandra Bullock ha vinto il premio di miglior interprete in "The Blind Side," il veterano Jeff Bridges quello di miglior attore nei panni di un cantante country in "Crazy Heart."

"The Hangover," storia di un viaggio di un gruppo di amici a Las Vegas che va per il verso sbagliato (277 milioni di dollari solo in Usa e Canada) ha vinto il premio di miglior film brillante.

Robert Downey Jr. ha vinto il premio di miglior interprete in una commedia come protagonista in "Sherlock Holmes" a Meryl Streep quello di miglior interprete femminile in una commedia, in "Julie & Julia."

Il film tedesco "Il Nastro Bianco", sugli altari al Festival di Cannes 2009, ha vinto il titolo di miglior film straniero, nella categoria che vedeva in gara anche "Baaria" di Giuseppe Tornatore, in lizza anche agli Oscar.

I Golden Globe sono assegnati da una novantina di membri della Hfpa, l'associazione della stampa estera di Hollywood e sono considerati un importante gradino verso la consacrazione degli Oscar, che verranno assegnati a marzo.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Robert Downey jr con la moglie Susan alla cerimonia dei Golden Globe. REUTERS</p>