Francia, i "pagliacci" di Internet ridono per ultimi

giovedì 14 gennaio 2010 15:58
 

PARIGI (Reuters) - Fotografie di clown stanno comparendo in tutta Parigi, dalle stazioni delle metropolitane ai cartelloni pubblicitari sparsi nella città.

Sotto le facce dipinte, i nasi buffi e le parrucche spaventose c'è lo zampino dei fondatori delle strat-up di Internet che, canzonati per aver scommesso sul web, adesso ridono per ultimi, dopo avre avuto successo. Grazie a questa campagna pubblicitaria ricordano a tutti chi aveva ragione.

"Siamo persone serie" dice Jean-Pierre Villaret fondatore di June21, società di consulenza per le comunicazioni aziendali, e ideatore della campagna pubblicitaria www.jesusisunclown.com.

"Tutti noi abbiamo lasciato le società in cui lavoravamo precedentemente per aprire le nostre aziende. Ogni volta era la stessa storia. Tutti ci dicevano che non avrebbe funzionato. La cantilena era il modo di dire francese "La tua idea è solo una buffonata"", ha detto Villaret a Reuters.

Uno dei clown ritrae Gregoire Lassale, fondatore di www.allocine.com, sito leader per la prenotazione online dei biglietti per il cinema.

I clown, simbolo del rischio necessario per intraprendere attività imprenditoriali, stanno riscuotendo successo anche su Internet. Gli iscritti al fan club di Facebook sono 700.

"La cosa divertente è che c'è molta gente che vuole essere un pagliaccio" dice Villaret. "Questo dimostra che le persone hanno voglia di fare qualcosa di diverso dal solito".

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Foto d'archivio. Un gruppo di clown, ormai simbolo degli imprenditori informatici francesi. REUTERS/Henry Romero</p>