Ragazzini europei fra Web e valori di famiglia, dice indagine

martedì 12 gennaio 2010 14:17
 

LONDRA (Reuters) - Non hanno mai visto un mondo senza Internet, ma preferiscono ancora incontrare i propri amici "offline".

E' quanto ha rilevato una nuova indagine condotta tra i quattordicenni europei dal colosso Usa del divertimento e dei parchi a tema Walt Disney. Dimostrando che i ragazzini della Generation X sono esperti del Web, giocatori di videogame attenti all'ambiente e affezionati ai loro genitori.

L'indagine è stata svolta tra 3.020 ragazzini del Vecchio Continente, che la Disney ha chiamato "Generation XD", che si sono detti attenti alla tecnologia avanzata e contemporaneamente ai valori tradizionali della famiglia, usando Internet come un giocattolo e uno strumento per i compiti a casa.

"I ragazzi della Generation XD hanno un'alta comprensione dei temi socioeconomici, profondi valori familiari e dimostrano già aspetti del comportamento che avranno un forte impatto sul futuro", dice il direttore esecutivo Emea Research di Disney Channels, Victoria Hardy, in una nota diffusa via email contenente i risultati dell'indagine.

Malgrado la popolarità e la prevalenza di siti di social network come Facebook, circa un terzo degli interpellati ha detto di preferire di incontrare amici faccia a faccia, anche se il 44% ha riconosciuto che Internet rende più facile mantenere i contatti con loro.

Più di sette su dieci hanno detto che l'uso più comune che fanno del Web è per il gioco, mentre il 59% ha detto di utilizzarlo per i compiti a casa.

I giovanissimi di Gran Bretagna, Italia, Germania, Francia, Spagna e Polonia hanno anche espresso un forte senso di responsabilità sociale con il 90% che ha detto che è importante preoccuparsi del pianeta, il 74% che ha affermato di fare regolarmente la raccolta differenziata.

I valori tradizionali sono emersi dal 70% degli interpellati, i quali hanno sostenuto che risparmiare è stato importante per loro e che le persone che più ammirano sono i propri genitori.

Le professioni che più li attirano sono ancora per i giovanissimi europei quelle di veterinario, insegnante, calciatore professionista, medico e poliziotto.

"Quel che è interessante, è come adottino sia tecnologie d'avanguardia che tradizionali valori di famiglia nel loro approccio alla vita", ha dichiarato Tom Dunmore, consulting editor della rivista di elettronica e gadget Stuff. Mentre la direttrice dell'Oxford Centre for Research into Parenting and Children, Ann Buchanan, ha rilevato che da alcuni studi l'esposizione prolungata a tv e computer può produrre un aumento di obesità e violenza nei ragazzini. "La rivoluzione delle tecnologie è stato di grosso beneficio per i ragazzi consentendo loro di socializzare ed accedere a informazioni, sempre che sappiano come usarle", ha detto.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Visitatori intenti a giocare al computer. La fiera di giochi su computer, una delle pi&ugrave; importanti al mondo, &egrave; organizzata a Lipsia ogni anno a fine luglio. REUTERS/Fabrizio Bensch</p>