Mattel in ripresa guarda fiduciosa il mercato cinese

martedì 12 gennaio 2010 12:49
 

HONG KONG (Reuters) - Mattel, leader mondiale dell'industria dei giocattoli, ha dichiarato di aver registrato ottime vendite per il modello fashion di Barbie, successo natalizio, grazie anche al recente 50esimo anniversario.

La società Usa, che produce anche le macchine Hot Wheels e i giochi Fisher-Price, ha venduto "più di centinaia di migliaia" di Barbie, dice oggi a Reuters Stephanie Cota, vicepresidente del marketing di Barbie.

I cambiamenti sono arrivati dopo un 2008 difficile per Barbie, le cui vendite hanno registrato una contrazione del 6% negli Stati Uniti. Peggiore la performance registrata in Europa, con le vendite del quarto trimestre 2008 inferiori del 28% rispetto all'anno precedente.

Mattel, i cui maggiori concorrenti sono Hasbro e il produttore di Hello Kitty Sanrio, ha registrato quest'anno una performance migliore delle aspettative sebbene le vendite siano calate dell'8%, pari a 1,8 miliardi di dollari.

Gli analisti hanno cambiato le loro previsioni su Mattel per il 2010. L'anno scorso infatti le previsioni volevano Mattel in calo del 7,9% mentre ora prevedono che il 2010 si accompagni a una crescita delle vendite del 7,7%.

"Per il 2010, il piano e l'obiettivo è quello di continuare il momento positivo iniziato nel 2009", dice Cota.

I commenti del vicepresidente marketing arrivano in un momento in cui Mattel cerca di imporsi nel mercato asiatico con investimenti in Cina e India.

In questa ottica, Mattel ha scelto Shanghai per il lancio avvenuto lo scorso anno del primo negozio monomarca di Barbie con tutti i comfort. Un edificio di cinque piani accoglie terme, aree gioco e spazi per seminari in cui i clienti possono disegnare le loro Barbie.

Il negozio fa parte di un più ampio piano per migliorare la posizione competitiva all'interno del mercato dei giocattoli, mercato che vale annualmente circa 2 miliari di dollari. Jean-Cristophe Pean, general manager per l'area Asia-Pacifico, ha detto che circa il 15% del mercato potrebbe essere compatibile con i prodotti della Mattel.   Continua...

 
<p>Jean-Christophe Pean e Stephanie Cota oggi ad Hong Kong. REUTERS/Bobby Yip</p>