Calcio,Maroni su cori razzisti: tolleranza zero,e loda Balotelli

domenica 10 gennaio 2010 13:31
 

ROMA (Reuters) - La Figc dovrebbe adottare una politica di "tolleranza zero" nei confronti dei cori razzisti negli stadi. Lo ha detto oggi il ministro dell'Interno Roberto Maroni.

"E' difficile spesso distinguere tra un coro razzista e uno sfottò legato all'appartenenza ad un'altra squadra. Ma proprio perché è difficile, io sono convinto che non si debbano sottovalutare questi gesti: anche qui io sono per la tolleranza zero", ha detto Maroni in un'intervista a SkyTg24, rispondendo a una domanda sui cori razzisti spesso rivolti al giocatore nero dell'Inter Mario Balotelli dai tifosi avversari.

"Non dipende da me, non dipende dal ministero dell'Interno intervenire quando c'è una partita in corso, ma credo davvero che la Figc debba darsi delle regole molto rigide su questo: se c'è anche il minimo dubbio che un coro sia un coro razzista, secondo me l'arbitro deve immediatamente sospendere la partita e prendere i provvedimenti conseguenti".

Maroni, pur in tono scherzoso, ha espresso grande apprezzamento per l'attaccante dell'Inter: "Io sono un milanista ma nutro per Balotelli una grande simpatia, è un simpatico sbruffone oltre che essere davvero un grande campione".

Nei giorni scorsi il giudice sportivo ha comminato a Balotelli una multa da 7mila euro per gli applausi provocatori rivolti dal giocatore al pubblico del Chievo, dopo avere ricevuto degli insulti da alcuni tifosi, mentre lasciava il campo da gioco a Verona mercoledì scorso. L'attaccante si è poi scusato.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Il calciatore dell'Inter Mario Balotelli durante una partita di serie A contro il Catania. REUTERS/Alessandro Garofalo</p>