Coppa d'Africa, nazionale del Togo torna a casa

domenica 10 gennaio 2010 15:00
 

CABINDA, Angola (Reuters) - La nazionale di calcio del Togo deve tornare a casa e non giocherà nel più grande torneo africano dopo che due membri della sua delegazione sono stati uccisi da un gruppo di separatisti in un'imboscata in Angola.

Lo ha detto oggi l'attaccante Emmanuel Adebayor, riferendo una decisione del governo togolese, nonostante i giocatori avessero annunciato in un primo momento di voler giocare contro il Ghana domani.

"Abbiamo avuto un incontro tra giocatori ieri e abbiamo detto che siamo calciatori e abbiamo deciso di fare qualcosa di bello per il nostro paese e giocare in onore di coloro che sono morti", ha detto Adebayor alla radio francese Rmc.

"Sfortunatamente, il capo dello Stato e le autorità del Paese hanno preso una decisione diversa, così faremo i bagagli e torneremo a casa", ha aggiunto il capitano del Togo, che è anche un giocatore del Manchester City.

Poco prima Gilbert Houngbo, primo ministro del Togo, aveva detto ai giornalisti nella capitale togolese, Tomé, che "se una squadra o alcuni si presentassero sotto i colori del Togo, sarebbe una falsa rappresentazione".

Kodzo Samlan, segretario generale della federcalcio del Togo e addetto stampa della Confederazione del calcio africano (Caf), aveva detto che una decisione finale sarebbe stata presa dal governo togolese.

CERIMONIA INAUGURAZIONE

Nell'imboscata di venerdì sono morti l'addetto stampa della nazionale Stanislas Ocloo, l'assistente allenatore Amalete Abalo e un conducente. Sette persone sono rimaste ferite, incluso il portiere di riserva Kodjovi Obilale, che è ora ricoverato in condizioni stabili in un ospedale sudafricano.

L'attacco, compiuto da un gruppo separatista che il governo locale riteneva sciolto, ha gettato un'ombra su un evento che doveva mostrare un clima di pace in Angola dopo anni di guerra civile.   Continua...

 
<p>Polizia scorta il pullman della delegazione del Togo mentre lascia il villaggio olimpico a Cabinda. REUTERS/Amr Abdallah Dalsh</p>