Attacco a calciatori Togo, morti due membri delegazione

sabato 9 gennaio 2010 18:29
 

CABINDA, Angola (Reuters) - Due membri della nazionale del Togo sono morti dopo l'agguato compiuto ieri da uomini armati in Angola, dove la squadra andava a disputare la Coppa d'Africa.

Salgono dunque a tre, con l'autista del pullman, i morti nell'attacco di ieri, mentre i feriti sono sette.

"Abbiamo perso l'assistente allenatore e l'addetto stampa", ha detto Messan Attelou, capo portavoce della federazione calcistica del Togo, parlando di Amalete Abalo e Stanislas Ocloo.

La nazionale del Togo, in un primo tempo titubante, ha comunque deciso di non ritirarsi dalla Coppa d'Africa: "Il Togo ha deciso di restare nella competizione", ha detto a Reuters una fonte del governo angolano coinvolta nell'organizzazione della Coppa d'Africa.

Virgilio Santos, del comitato locale Cocan che organizza l'evento, ha detto che nessuna squadra avrebbe dovuto viaggiare attraverso l'Angola in pullman.

"Abbiamo chiesto che tutte le delegazioni ci informino del loro arrivo e forniscano i numeri di passaporto dei giocatori. Il Togo è l'unica squadra che non ha risposto e non ha informato il Cocan del fatto che sarebbe arrivata in pullman", ha detto Santos al settimanale sportivo A Bola.

"Le regole sono chiare: nessuna squadra dovrebbe viaggiare in pullman. Non so perché abbiano agito così", ha aggiunto.

Il Fronte per la Liberazione dell'Enclave di Cabinda (Flec) ha rivendicato l'attentato.

UN COLPO PER L'IMMAGINE DELL'AFRICA   Continua...

 
<p>Il calciatore Emmanuel Adebayor, capitano della nazionale del Togo. REUTERS/Nigel Roddis</p>