Il miglior lavoro nel 2010? E' l'analista, dice uno studio

mercoledì 6 gennaio 2010 14:22
 

di Ellen Wulfhorst

NEW YORK (Reuters) - Fare l'analista, calcolando statistiche per determinare le probabilità e i rischi, è il miglior lavoro da svolgere nel 2010, mentre lavorare su una piattaforma petrolifera è il peggiore. E' quanto ha rivelato uno studio diffuso ieri.

Un analista guadagna circa 85.000 dollari l'anno negli Usa a fronte di pochi sforzi fisici, poco stress, un buon ambiente di lavoro e una prospettiva rosea per la crescita di occupazione e guadagni, secondo le valutazioni di CareerCast.com, un sito Web per la ricerca di lavoro che ha esaminato 200 lavori in Nord America.

Il secondo miglior lavoro è l'ingegnere di software, seguito dall'analista di sistemi per computer, dal biologo e dallo storico, sempre secondo CareerCast.com, che ha valutato le varie professioni mettendo sulla bilancia lo stress, l'ambiente di lavoro, lo sforzo fisico, il salario e le prospettive di assunzione.

Lavorare invece in un impianto petrolifero viene considerato il peggiore, seguito dal taglialegna, dall'operaio siderurgico, dal produttore di latte e dal saldatore, secondo la ricerca. Tra i peggiori lavori anche quello di giornalista.

Quello di chi lavora in un impianto petrolifero è un lavoro pericoloso in cui si guadagnano di solito 31.000 dollari l'anno, il tasso di disoccupazione è alto e le prospettive di essere assunti sono poche.

I lavori peggiori sono "abbastanza deprimenti", ha detto Tony Lee, editore del Jobs Rated Report 2010 di CareerCast.com. Quello di quest'anno è il 12esimo rapporto annuale.

"Di solito viene richiesto di lavorare all'aperto indipendentemente dalla condizioni meteorologiche, correre rischi fisici e non essere pagati abbastanza bene".

"Inoltre, le opportunità di lavoro non sono così buone così se volete uno di questi lavori, occorre anche far fatica per trovarlo nonostante il fatto che siano pericolosi, che le condizioni di lavoro siano pessime e il compenso non sia buono", ha aggiunto.

Lo scorso anno, il lavoro di analista si è piazzato al secondo posto mentre in testa alla classifica del miglior lavoro c'era il matematico e il taglialegna veniva considerato l'impiego peggiore.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia