Papa: in 2010 non fidatevi di pronostici e previsioni economiche

domenica 3 gennaio 2010 15:46
 

CITTA' DEL VATICANO (Reuters) - Per credere in buon 2010 non serve rivolgersi agli oroscopi o alle previsioni degli economisti, ma bisogna "collaborare con la grazia di Dio". E' questo il messaggio rivolto oggi prima dell'Angelus da Papa Benedetto ai fedeli riuniti in Piazza San Pietro.

"Grazie a Dio, la nostra speranza non fa conto su improbabili pronostici e nemmeno sulle previsioni economiche, pur importanti", ha detto il Papa parlando dei problemi quotidiani delle famiglie.

"Anche il 2010 sarà più o meno 'buono' nella misura in cui ciascuno, secondo le proprie responsabilità, saprà collaborare con la grazia di Dio".

Benedetto ha detto che "noi confidiamo nel Dio che in Gesù Cristo ha rivelato in modo compiuto e definitivo la sua volontà di stare con l'uomo, di condividere la sua storia... E questa grande speranza anima e talvolta corregge le nostre speranze umane".

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Il Papa questa mattina a San Pietro. REUTERS/Tony Gentile (VATICAN - Tags: RELIGION)</p>