Maltempo, pioggia e vento al Nord, caldo al Sud

giovedì 24 dicembre 2009 11:26
 

MILANO (Reuters) - Il maltempo continua a imperversare nel Nord Italia, con piogge, vento e temperature poco sopra lo zero, mentre al Centro-Sud è tornato il caldo, anche grazie al vento di scirocco, con punte di 24 gradi in Sicilia.

Dopo il caos di ieri alla stazione di Milano provocato dai problemi tecnici dovuti al ghiaccio, che ha avuto ripercussioni sulla circolazione in tutta Italia, oggi il traffico di alcuni treni, soprattutto a lunga percorrenza, è ancora flagellato dai ritardi anche se la situazione sembra in fase di miglioramento.

Oggi il ministro dei Trasporti Altero Matteoli ha chiesto scusa per i disagi provocati dai ritardi e dalle soppressioni dei treni, ricordando che il maltempo dei giorni scorsi ha provocato una "emergenza imprevedibile".

"Potevamo chiudere la rete ferroviaria, come accaduto in passato", ha ribadito il ministro intervenendo telefonicamente a SkyTg24, sottolineando lo stanziamento di 2 miliardi di euro per l'acquisto di nuovi treni. "Abbiamo preferito tenerla aperta perché, nonostante i disagi, i passeggeri possono raggiungere la loro destinazione per Natale", ha aggiunto, ricordando poi i problemi ferroviari registrati in tutta Europa.

Sulle strade, nonostante il traffico da bollino rosso per i tradizionali viaggi natalizi, le auto si spostano in maniera abbastanza regolare e anche gli aeroporti stanno tornando alla normalità, dopo i blocchi e i ritardi dei giorni scorsi a causa del ghiaccio e della neve.

La pioggia ha però provocato l'innalzamento del livello del Po di un metro in 24 ore, secondo quanto riferito dalla Coldiretti, e ora si temono straripamenti e inondazioni, già avvenuti sull'Appennino tosco-emiliano, nel Levante ligure e nell'Imperiese, dove un uomo risulta ancora disperso dopo essere stato travolto da un torrente in piena.

Continua intanto il fenomeno dell'acqua alta a Venezia, che stanotte ha raggiunto i 133 centimetri, mentre con l'aumento delle temperature è diventata "forte" l'allerta per la possibilità di valanghe in montagna, spiega la Protezione civile.

Al Centro-Sud è tornato decisamente il caldo: già ieri a Roma si sono registrati 16 gradi e in Sicilia si è arrivati a toccare i 24 gradi. Anche in Sardegna la temperatura è salita fino a 21 gradi e nei prossimi giorni è previsto ancora vento di scirocco.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Tram in una Milano imbiancata dalla neve. REUTERS/Alessandro Garofalo</p>