Nuovo equipaggio sbarca sulla Stazione spaziale internazionale

mercoledì 23 dicembre 2009 12:21
 

CAPE CANAVERAL, Usa (Reuters) - Un nuovo equipaggio di tre persone è arrivato ieri sulla Stazione spaziale internazionale, in sostegno ai due astronauti che da soli mantenevano operativo l'avamposto dal primo dicembre.

Una capsula russa Soyuz con a bordo il cosmonauta Oleg Kotov, l'astronauta giapponese Soichi Noguchi e il novellino della Nasa Tomthy Creamer ha ormeggiato alle 23.48 ora italiana alla stazione spaziale, mentre navigava a 350 chilometri di altezza su Rio de Janeiro. I tre uomini erano stati lanciati nello spazio lunedì dal cosmodromo di Baikonur, in Kazakistan, e dovrebbero rimanere sulla stazione fino a maggio.

Ad accogliere i tre sono stati il comandante della stazione, Jeff Williams, e l'ingegnere di volo, Maxim Suraec, entrambi in orbita dal 30 settembre.

La Nasa ha deciso di non trasportare più astronauti, finalizzando le ultime cinque missioni dello shuttle alla costruzione e all'assemblaggio di altri pezzi della stazione. In meno di un anno dovrebbe mandare in pensione la sua flotta di tre shuttle.

L'agenzia sta lavorando allo sviluppo di una navicella in stile capsula spaziale chiamata Orion, ma che non sarà pronta per il volo prima del 2015. Sulle spalle della russa Soyuz rimarrà dunque l'intero peso del trasporto degli astronauti, anche se diverse compagnie private stanno rivaleggiando per ottenere i fondi della Nasa allo scopo di sviluppare dei taxi spaziali.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>L'equipaggio composto dal russo Oleg Kotov (dal basso), dall'americano Timothy J. Creamer e dal giapponese Soichi Noguchi in partenza per la Stazione spaziale internazionale (Iss) dal cosmodromo di Baikonur. REUTERS/Shamil Zhumatov</p>