Russia, morto Gaidar, padre delle riforme economiche di Eltsin

mercoledì 16 dicembre 2009 13:40
 

MOSCA (Reuters) - Yegor Gaidar, il padre della riforma di mercato che ha contribuito a stabilizzare la transizione della Russia dal periodo comunista, è morto oggi all'età di 53 anni.

Gaidar, economista diventato il commissario per le riforme sotto la presidenza di Boris Eltsin, si era guadagnato grande ammirazione ma anche antipatia per la sua decisione di liberalizzare i prezzi nel 1992.

Le riforme di Gaidar -- note come "shock therapy -- svalutarono i risparmi di milioni di cittadini russi, consentendo ad un ristretto numero di "oligarchi" di assicurarsi asset di una ormai ex superpotenza a basso costo.

I sostenitori di Gaidar ritengono che le sue riforme, benché dolorose per milioni di cittadini, abbiano contribuito al boom economico russo dal 1998 al 2008.

Un portavoce ha confermato la morte di Gaidar ma non ha fornito ulteriori dettagli, mentre una fonte della polizia, secondo quanto riporta l'agenzia stampa Interfax, ha detto che l'economista è morto per un'embolia cerebrale nella sua abitazione fuori Mosca.

Gaidar era nato a Mosca il 19 marzo del 1956 e si era laureato in economia all'Università di Mosca nel 1978. Una volta ritiratosi dalla politica, Gaidar è rimasto comunque un personaggio influente, facendo spesso da consigliere per il presidente Putin su tematiche economiche.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Yegor Gaidar in una foto d'archivio. REUTERS/Alexander Natruskin</p>