Pechino, stadio Olimpiadi diventa parco divertimenti invernale

mercoledì 16 dicembre 2009 12:47
 

PECHINO (Reuters) - Il "Nido d'uccello" (Bird's Nest), iconico stadio nazionale cinese utilizzato raramente dopo le Olimpiadi, ha trovato una nuova destinazione d'uso: ospiterà un parco divertimenti invernale nel cuore di Pechino.

Visitatori locali e i turisti potranno divertirsi su montagne di neve artificiale e mini piste da sci da sabato prossimo, giornata di inaugurazione del parco.

"Per questo Natale riusciremo ad organizzare un mondo divertente, interessante, pieno di neve", spiega a Reuters Xiang Jun, responsabile dei rapporti con i media per la struttura.

Divenuto simbolo delle Olimpiadi di Pechino, lo stadio è meta dei turisti insieme ad attrazioni antiche come la Grande Muraglia e la Città Proibita.

Tuttavia, i manager che gestiscono la struttura -- costata 500 milioni di dollari e affollata da milioni di persone durante i Giochi Olimpici del 2008 -- hanno avuto difficoltà a trovarle una nuova destinazione d'uso.

Xiang spiega che con l'arrivo dell'inverno, che a Pechino è accompagnato da temperature medie poco sopra lo zero, il numero di visitatori è calato di un ulteriore 30% rispetto alla stagione di punta.

Così, i dirigenti hanno deciso di sfruttare la frenesia natalizia, che vede ogni anno le persone affollare bar, nightclub e ristoranti che offrono promozioni speciali, mentre nei negozi i commessi indossano cappelli da Babbo Natale.

"Abbiamo preparato alcune attività speciali per Natale. Il Bird's Nest terrà aperto fino a tardi alla vigilia", ha spiegato Xiang.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>16 dicembre 2009. Il "Nido d'Uccello" sotto la neve. REUTERS/David Gray</p>