Calcio, allenatore Giappone prevede exploit ai Mondiali 2010

giovedì 10 dicembre 2009 08:45
 

TOKYO (Reuters) - L'allenatore della nazionale di calcio del Giappone, Takeshi Okada, è fiducioso che i suoi giocatori possano battere alcuni tra le più importanti squadre del mondo e arrivare alle semifinali ai Mondiali del 2010, nonostante il girone in cui sono capitati e una storia di prestazioni all'estero non esaltante.

Il Giappone non ha mai vinto una finale di Coppa del Mondo all'estero e deve far fronte in Sudafrica a un girone in cui giocherà contro Paesi Bassi, Camerun e Danimarca, le altre squadre del Gruppo E.

"La pressione ci dà un'opportunità di restare in piedi e metterci alla prova", ha detto il 53enne Okada oggi a Nikkan Sports.

"Se quella pressione non ci fosse, saremmo deboli. E' la prima volta che abbiamo la possibilità di andare a una Coppa del Mondo e migliorare. la pressione renderà forte la squadra".

Nel 2002 il Giappone è arrivato al secondo turno dei Mondiali, che ospitava insieme alla Corea del Sud, ma non è riuscito a vincere nessuna delle due partite che ha giocato nel 1998 e nel 2006.

Se la squadra dovesse sopravvivere al primo turno, rischierebbero poi lo showdown con l'Italia, campione uscente, ma i giocatori di Okada sono pronti per qualsiasi evenienza.

"L'allenatore ci ha detto che dovremo combattere come se le nostre vite dipendessero da questo", ha detto il bomber Shinji Okazaki, che ha segnato 15 gol in 20 partite in nazionale.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>L'allenatore del Giappone Takeshi Okada. REUTERS/Siphiwe Sibeko (SOUTH AFRICA SPORT SOCCER)</p>