Olimpiadi, polizia Vancouver non chiuderà senzatetto in ricoveri

martedì 8 dicembre 2009 13:55
 

di Allan Dowd

VANCOUVER, Canada (Reuters) - La polizia ha detto che non costringerà i senzatetto a stare nei ricoveri nonostante una nuova legge che secondo i critici mira a togliere dalle strade i poveri durante le prossime Olimpiadi.

La legge, che ufficialmente ha l'obiettivo di proteggere i senzatetto dal freddo, dà alla polizia l'autorità di fermare un clochard e portarlo in una struttura di ricovero anche contro la sua volontà.

Gli agenti aiutano già i senzatetto quando il freddo è particolarmente rigido, per esempio con delle coperte, e non hanno alcuna intenzione di iniziare a costringere le persone a recarsi nei ricoveri quando non vogliono, ha detto ai giornalisti il capo della polizia di Vancouver, Constable Jim Chu.

"Se c'è resistenza, semplicemente ci faremo da parte", ha detto Chu illustrando le nuove linee guida per gli agenti di polizia sul comportamento da tenere con l'entrata in vigore della legge provinciale, prevista per questo mese.

Chu ha spiegato che la legge precedente dava alla polizia l'autorità necessaria.

Il governo provinciale della Columbia Britannica dice di avere realizzato la legge per via di un incidente occorso lo scorso inverno, quando una donna che si era rifiutata di recarsi in un ricovero è bruciata viva in una strada del centro mentre cercava di scaldarsi con un fuoco.

C'è chi sostiene che il problema dei senzatetto a Vancouver non sia nuovo, e che il reale motivo della nuova legge sia di nascondere la povertà durante i Giochi invernali di febbraio.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>La torcia olimpica portata per le strade del Canada in vista dei Giochi invernali di Vancouver. REUTERS/Mathieu Belanger</p>