Australia, reality tv: uccidono e cucinano topo, due indagati

lunedì 7 dicembre 2009 12:06
 

SYDNEY (Reuters) - La polizia australiana ha accusato di crudeltà verso gli animali due protagonisti della versione britannica de "L'isola dei famosi" dopo che un'associazione animalista ha denunciato che in episodio un topo veniva ucciso e cucinato.

Lo chef italiano Gino D'Acampo e l'attore britannico Stuart Manning sono stati incriminati nel fine settimana per lo show tv, girato nel Nuovo Galles del Sud, Australia.

Una portavoce della polizia ha detto che i due uomini, rispettivamente di 30 e 33 anni, sono stati raggiunti da una citazione mentre stavano per lasciare l'Australia per tornare in Inghilterra.

La portavoce ha spiegato che i due sono stati incriminati con l'accusa di crudeltà verso gli animali in relazione ad atti compiuti nel programma dopo la denuncia dell'associazione Rspca, ma non ha fornito altri dettagli.

I due uomini dovrebbero comparire il giudizio il 3 febbraio 2010.

"L'uccisione di un topo per uno spettacolo non è accettabile. La preoccupazione è che sia stata fatto solo per le telecamere", ha detto alla Bbc David O'Shannessy, della Rspca.

Non è stato possibile contattare immediatamente il canale britannico Itv per un commento.

"I'm A Celebrity ... Get Me Out Of Here", giunto alla nona serie, mette i concorrenti l'uno contro l'altro in una gara a eliminazione che comprende una serie di prove stomachevoli o terrificanti in luoghi esotici.

D'Acampo è stato il vincitore dell'ultima serie.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia