Sondaggio Confesercenti: per 1 italiano su 2 Natale di speranza

lunedì 7 dicembre 2009 15:59
 

ROMA (Reuters) - Per Natale gli italiani destineranno 20 miliardi di euro delle tredicesime a spese "intelligenti" - in testa generi alimentari - e faranno mediamente sette regali a testa spendendo però 259 milioni in meno rispetto all'anno scorso.

Lo rivela un sondaggio Confesercenti Swg, da cui emerge che per una famiglia su due sarà un Natale di speranza.

"Per il 51% del campione intervistato sarà un Natale improntato alla speranza (+7% rispetto al 2008), di rilancio per il 7% (+2%) e perfino gaudente per un altro 7% di italiani (+15)", si legge in una nota. "In calo di due punti rispetto all'anno scorso invece il numero di chi pensa a feste 'austere' (14%) e di 5 punti quello di chi lo prevede difficile (16%)".

"In media di regali se ne faranno 7, sopratutto rivolti alla cerchia... dei familiari... con un risparmio di 259 milioni di euro rispetto al 2008".

Stando agli intervistati, "cibi e vino svetteranno in testa alla lista degli acquisti natalizi, trascinando verso l'alto anche prodotti tipici e quelli made in Italy: verso di essi si orienta quasi un terzo degli italiani. Un altro 21% dirigerà buona parte del budget sull'abbigliamento, il 20% punterà sui libri, il 17% sui giocattoli".

Circa il 16% dei regali sarà invece costituito da beni tecnologici, tra cui quest'anno spiccano laptop e accessori per computer, seguiti dal decoder digitale terrestre.

"Fatto significativo - segnala la nota - il 57% non avrà bisogno di intaccare i propri risparmi, mentre solo il 2% dovrà indebitarsi. Un altro 36% inoltre utilizzerà risparmi accumulati in corso d'anno".

Ma la temuta influenza A potrà rovinare le feste? No secondo l'84% del campione, rivela il sondaggio.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Un Babbo Natale in piazza San Marco a Venezia, in una giornata di acqua alta. REUTERS/Manuel Silvestri (ITALY)</p>