Cina, per il 2050 un terzo dell'energia da fonti rinnovabili

domenica 6 dicembre 2009 12:18
 

PECHINO (Reuters) - La strategia della Cina nel campo delle fonti rinnovabili prevede che entro il 2050 costituiranno un terzo dei consumi del Paese. Lo ha scritto il China Daily , alla vigilia del vertice di Copenaghen sui cambiamenti climatici.

Dipendente dal carbone, la Cina, primo produttore al mondo di emissioni ritenute responsabili dell'effetto serra, il mese scorso ha detto che ridurrà entro il 2020 l'ammontare di emissioni di anidride carbonica prodotta del 40-45% per ogni yuan di reddito nazionale, rispetto ai livelli del 2005.

In base alle proiezioni sulla crescita economica, il totale delle emissioni crescerà ancora.

Per il 2020, l'energia rinnovabile dovrebbe rappresentare il 15% dei consumi energetici primari, fornendo l'equivalente di 600 milioni di tonnellate di carbone, ha detto il China Daily.

-- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

 
<p>Due donne cinesi spingono le proprie biciclette lungo la strada, alle spalle l'impianto eolico di Donggang, nella provincia di Liaoning. REUTERS/Jacky Chen</p>